4 frequenti problemi di comportamento del gatto (come risolverli)

4 frequenti problemi di comportamento del gatto (come risolverli)

I gatti sono creature notoriamente misteriose. Mentre un cane vuole piacere, i nostri amici felini hanno un comportamento più imprevedibile.

Noi amiamo che i gatti agiscano dandoci retta, ma è importante cercare di capire alcuni dei loro comportamenti meno accattivanti. Perché non amano la cuccia? Perché il nuovo divano è così irresistibile? Perché il nostro bicchiere d’acqua è una delizia per loro? Gli esperti ci spiegano le ragioni di alcuni dei loro comportamenti più curiosi.

Quando il gatto non ama la lettiera

I gatti odiano i bagni sporchi, proprio come noi. Perciò, affinché usino la lettiera, dobbiamo accertarci di tenerla in ottime condizioni. Una lettiera dovrebbe essere esclusiva per ciascun gatto, o in alternativa dovrebbe essere sufficientemente spaziosa. Dobbiamo anche stare attenti a non spostarla troppo di frequente; inoltre va posta in una zona della casa dedicata, diversa da quella in cui il gatto consuma i suoi pasti.

Se il gatto gioca con i panni appena lavati

Non c’è niente di più irresistibile per un gatto di un mucchio di panni ben puliti e asciutti. A differenza dei cani, che adorano annusare, il gatto preferisce il confort. Ecco perché possiamo trovarlo sistemato sul cofano caldo dell’automobile, oppure sui panni appena asciugati. L’unica soluzione per evitare questo genere di problemi è una corretta gestione degli spazi, impedendo al gatto l’accesso a determinate aree della casa.

Il gatto graffia i mobili

Un divano nuovo può essere una fonte d’ansia, se abbiamo come compagno di casa un gatto. Anche gli arredi alti, stabili e ben strutturati, sono una grande attrattiva per il micio. Il trucco, è cercare di offrire delle alternative al nostro amico, che gli forniscano opzioni di graffio più interessanti.

I gatti, raccontano gli studiosi, amano le superfici che consentono di graffiare sia in orizzontale che in verticale; un tiragraffi, per esempio, può costituire un’ottima soluzione. Se predisponiamo un tiragraffi, e vediamo che il gattino lo utilizza, offriamogli una ricompensa, in modo che sia ulteriormente incentivato a usarlo.

Altri rimedi, quando il problema è complicato da risolvere, potrebbero consistere nel coprire i bordi dei divani o, su consiglio del veterinario, posizionare delle coperture di silicone sulle unghie del gatto ( il prodotto dura da due settimane a un mese).

Il gatto se la prende con le piante d’appartamento

Se desideriamo preservare i fiori e le piante d’appartamento, possiamo decidere di proteggerle con delle coperture laterali che le renderanno meno accessibili al micio. E’ importante, se abbiamo un gatto in casa, che non ci siano piante tossiche, perché all’occasione, potrebbe essere tentato di morderle.

Una soluzione economica e utile può essere quella di utilizzare l’erba gatta. Il gatto potrebbe dirottare l’attenzione su questa pianta dalla quale si sente attratto, dimenticando le altre. Così avremo salvaguardato le felci!


Scopri i nostri prodotti


Recommended Posts

Leave a Reply