5 sintomi della disfunzione cognitiva nel cane anziano

5 sintomi della disfunzione cognitiva nel cane anziano

Anche il cane, proprio come noi essere umani, può soffrire di una malattia del cane legata al passare degli anni, la disfunzione cognitiva, vale a dire la versione canina del morbo di Alzheimer. Non ricordare il percorso della passeggiata, non inseguire il proprio giocattolo preferito, o non salutarci alla porta, sono i sintomi iniziali della patologia.

La disfunzione cognitiva canina può presentarsi per una vasta serie di cause, che parte da un accumulo anormale di proteine nel cervello. Questo crea un accumulo di placca, che alla fine danneggia i nervi e causa la perdita della funzione cerebrale, cosa che può influire sulla memoria del cane, sulle funzioni motorie e sui comportamenti appresi.

La maggior parte dei cani, indipendentemente dalla razza, sperimenta una qualche forma di disfunzione cognitiva legata all’età. In uno studio condotto presso l’Università della California a Davis, i ricercatori hanno scoperto che il 28% dei cani di età compresa tra 11 e 12 anni e il 68% di cani di età compresa tra 15 e 16 anni mostravano uno o più sintomi di deterioramento cognitivo. Il cane entra nell’età anziana tra i 6 e i 10 anni. Di solito, i sintomi dell’invecchiamento si presentano prima nel cane di taglia grande, percui è logico pensare anche la disfunzione cognitiva possa manifestarsi più precocemente in questo tipo di esemplari.

Secondo gli studiosi, molti proprietari non diventano consapevoli della disfunzione cognitiva del proprio animale, fino a quando non portano il cane dal veterinario e questi riscontra uno o più deficit comportamentali. La visita periodica dal veterinario è sempre molto importante, specie quando il cane diventa anziano, anche perché in presenza di sintomi sospetti occorre escludere la presenza di altre patologie. Artrite, diabete, cancro, e problemi renali sono alcune delle patologie che possono affliggere il cane a mano a mano che invecchia; e le varie condizioni andranno accertate attraverso debiti esami clinici.

Esistono non meno di 5 sintomi tipici della disfunzione cognitiva nel cane anziano:

Disorientamento

Il cane inizia con il perdere la consapevolezza spaziale. Potrebbe girovagare intorno al divano, e non sapere come allontanarsi. Oppure Fido al momento di recarsi a dormire, non si dirige verso la cuccia, cosa che contrasta fortemente con le abitudini acquisite; e a questo punto che occorre interrogarsi e capire cosa non va. Altre cause di questi comportamenti poco consoni del cane, possono essere anche il diabete o il tumore al cervello.

Interazioni

La disfunzione cognitiva canina può influenzare l’interazione sociale del cane con persone e altri animali. Il cane un tempo socievole può ringhiare, diventare irritabile, mordere; certamente un cambio di comportamento così marcato è indicativo di qualcosa di serio. Non è da escludere, come già abbiamo fatto notare la presenza di un’altra patologia; per esempio, se il cane è sofferente per via dellartrite, potrebbe diventare nervoso se viene manipolato o toccato.

Disturbi del sonno e dei ritmi biologici

Se il cane, che prima dormiva tutta la notte, ora non dorme più e trascorre ore a passeggiare, e al contrario dorme di giorno, potremmo trovarci di fronte a un indizio legato alla disfunzione cognitiva; sempre se tutto ciò è in netto contrasto con le abitudini passate dell’animale. Rumori bianchi, o luci soffuse, possono aiutare il cane a dormire in questo tipo di situazioni; considerato che questo disturbo è particolarmente fastidioso anche per il proprietario.

Urinare e defecare in casa

Se il cane perde la normale abitudine di fare la pipì o le feci al momento della passeggiata e invece urina e defeca per la casa, occorrerà prima escludere altri tipi di disturbi, quali: un’infezione alla vescica, il diabete, problemi renali, o problemi di tipo intestinale. Se questi non vengono riscontrati, per esclusione il problema sarà di tipo comportamentale e legato a una disfunzione cognitiva.

Attività e dinamicità del cane

I cani con una disfunzione cognitiva diventano meno curiosi dell’ambiente circostante e sono meno focalizzati nella risposta agli stimoli; perciò anche la minore disponibilità può essere un indizio rivelatore, insieme ad altri, del presentarsi della malattia.

Per l’alimentazione del tuo Cane ti consigliamo dal nostro shop:

Crocchette Grain Free per Cuccioli Taglia Grande/Media Salmone, Patate Dolci kg. 12
1527065395FotoTagliaGrandeMedia

Durante la crescita ha bisogno di un apporto calorico personalizzato e dei giusti nutrienti per sostenere lo sviluppo del suo apparato muscolare e scheletrico. I nostri nutrizionisti ti consigliano Crocchette Grain Free per Cuccioli Taglia Grande/Media Salmone, Patate Dolci kg. 12. È un alimento completo e bilanciato, con un tenore proteico adeguato Le fonti naturali di Omega 3 e Omega 6 del pesce mantengono sano e in forma il manto del cane.


Scopri l’Alimento


Recommended Posts

Leave a Reply