Colite nel gatto: dalla diagnosi al trattamento

Colite nel gatto: dalla diagnosi al trattamento

Il termine “colite” indica un processo infiammatorio a carico del colon, la parte terminale dell’intestino coinvolta nelle ultime fasi della digestione. Allergie e intolleranze alimentari, infezioni batteriche e virali, parassitosi, neoplasie e alcune patologie intestinali primitive (IBD) possono irritare l’organo e comprometterne le funzioni. La mucosa del colon s’ispessisce e la sua attività secretoria e di assorbimento viene alterata. Si riscontrano ipomotilità, un’aumentata secrezione di acqua ed elettroliti e l’accelerazione del transito: il sintomo principale della colite è, infatti, la diarrea. I gatti vengono portati a visita perché presentano episodi diarroici costanti o intermittenti caratterizzati da tenesmo (sforzo durante l’evacuazione) e feci frammiste a muco o sangue. Sintomi più rari sono il vomito, la depressione e la perdita di peso.

L’esame obiettivo nella maggior parte dei casi è normale, quindi per avere una diagnosi certa ed escludere altre malattie del gatto, è necessario ricorrere a indagini strumentali e di laboratorio. L’esame delle feci può rivelare la presenza di parassiti, quello del sangue può mettere in evidenza una condizione infiammatoria cronica. Tramite le radiografie (con e senza mezzo di contrasto) e l’ecografia viene costatato l’ispessimento della parete intestinale, ma in alcuni casi (IBD, la malattia infiammatoria intestinale e i tumori) per avere una diagnosi definitiva è necessaria la coloscopia con biopsia della mucosa.

La terapia è inizialmente di tipo sintomatico. Si interrompe la somministrazione di cibo per 24/48 ore e poi si continua con un’alimentazione specifica, altamente digeribile, a basso contenuto lipidico e ipoallergenica. In base alla causa di diarrea del gatto i rimedi prevedono anche antiparassitari, antibiotici e, per la colite cronica o refrattaria, antinfiammatori. L’intervento chirurgico (colectomia) si rende necessario solo nei casi più gravi in cui la terapia medica non sortisce alcun effetto.

Tutti gli Alimenti della linea Bio sono monoproteici, totalmente privi di conservanti, coloranti ed appetizzanti, spesso fonti di intolleranze alimentari. Le ricette prevedono l’utilizzo di elevatissime percentuali di carne o di pesce, abbinate ad ingredienti che garantiscono l’apporto vitaminico, di fibre e di minerali di cui ha bisogno il Gatto. Tutti gli Alimenti sono gustosi e adatti anche ai palati più esigenti, cotti a vapore per mantenere integre le loro proprietà organolettiche.


Scopri gli Alimenti BIO


Recommended Posts

Leave a Reply