Cosa fare quando il cane vomita

Cosa fare quando il cane vomita

I cani possono vomitare per una serie di ragioni relativamente innocue, per esempio quando vogliono espellere dallo stomaco qualcosa che non avrebbero dovuto mangiare, ma talvolta il vomito rappresenta il sintomo di un problema di salute. È importante riuscire a riconoscere le cause del vomito del cane e sapere quando preoccuparsi per la sua salute e cosa fare per aiutarlo.

Prima di tutto, è importante distinguere tra vomito e rigurgito. Quest’ultimo avviene passivamente, con cibo non digerito che esce dall’esofago senza sforzo addominale. Di solito, il rigurgito è un segno di un disturbo esofageo. Il rigurgito deve essere differenziato dal vomito perché le cause e i trattamenti per le due condizioni sono molto diversi.

Sintomi del vomito nel cane

Il vomito nei cani è solitamente preceduto da segni di nausea, in genere si vede il cane sbavare, leccarsi le labbra e deglutire eccessivamente, alcuni cani possono mangiare erba per causarsi il vomito. Il vomito è un processo attivo che comporta evidenti contrazioni della parete addominale.

Il vomito svolge una funzione vitale nei cani, molti dei quali hanno una meritata reputazione di mangiare qualsiasi cosa, pertanto il fatto di vomitare, può essere il modo del corpo di correggere un errore.

La maggior parte dei proprietari ha visto il proprio cane mangiare qualcosa di sgradevole e vederlo tornare dopo pochi minuti. Altre cause relativamente benigne di vomito sono la cinetosi e la sindrome del vomito biliare. Naturalmente, il vomito è anche un sintomo di molte malattie potenzialmente gravi.

Ecco alcune patologie che possono essere la causa di episodi di vomito nel cane: Gastroenterite (infiammazione dello stomaco e del tratto intestinale) – Ostruzione intestinale causata da materiale estraneo – tumori – spostamento di organi, ecc.  – Malattia infiammatoria intestinale – Parassiti – Esposizione a tossine – Alcuni tipi di cancro – Malattia del fegato – Malattie renali – Infezioni (batteriche, virali o fungine) – Diabete mellito – Morbo di Addison – Malattia pancreatica – Gastroenterite emorragica – Ulcere gastrointestinali – Trauma alla testa – Effetti collaterali della droga – Allergie o intolleranze alimentari

Tipi di vomito del cane: quando preoccuparsi

Per quanto spiacevole possa sembrare, vale la pena prendersi un attimo ed osservare il vomito del cane prima di pulirlo. A volte l’analisi non rivelerà molto, per esempio, il vomito schiumoso che si tinge di giallo indica semplicemente che lo stomaco del cane è vuoto (la schiuma proviene da muco normalmente presente nello stomaco e il giallo è bile dall’intestino).

Ma altre volte, ciò che si scopre può indicare la vera causa del vomito del cane o indicare la sua gravità. Il vomito acquoso mostra che il cane ha sete e sta cercando di bere, ma non può trattenere l’acqua, mettendolo a rischio di disidratazione. Se compare del sangue rosso o materiale che assomiglia a chicchi di caffè (sangue parzialmente digerito), il cane sta sanguinando nel suo tratto gastrointestinale.

Il vomito verde intenso può indicare che il cane ha mangiato un tipo di veleno usato per uccidere topi e ratti, che è anche molto pericoloso per i cani.

 Cosa fare quando il tuo cane vomita?

Ci sono momenti in cui un cane che vomita richiede un trattamento immediato. Se il tuo cane presenta uno dei seguenti sintomi, chiama un veterinario.

Vomito frequente: i cani che vomitano frequentemente possono rapidamente debilitarsi, soprattutto se il cane è anziano o se si tratta di individui che hanno problemi di salute.

Vomito spruzzato con forza: potenzialmente un segno di un tratto gastrointestinale ostruito;

Letargia e depressione: indica che l’intero corpo del cane viene influenzato negativamente;

Grave diarrea: la combinazione di vomito e diarrea grave può causare rapidamente disidratazione;

Minzione ridotta: si osserva una diminuzione della produzione di urina con disidratazione;

Dolore addominale e / o ingrossamento: questi sintomi sono generalmente visti insieme alle più gravi cause di vomito nei cani;

Ripetuti tentativi di vomito, ma nulla è prodotto – questo è un sintomo classico di dilatazione gastrica e volvolo (GDV o bloat), una condizione potenzialmente pericolosa per la vita.

La presenza di qualsiasi cosa anormale nel vomito, inclusi corpi estranei, sangue, segni di avvelenamento, ecc.

Vomito nei cuccioli

Tutte le cause e le raccomandazioni per il vomito nei cani adulti si applicano anche ai cuccioli, con un avvertimento importante. I cuccioli non sopportano gli effetti del vomito (disidratazione, cattiva alimentazione, squilibri elettrolitici, ecc.). I cuccioli possono rapidamente diventare deboli o addirittura morire per cause relativamente innocue di vomito se non ricevono un trattamento tempestivo.

E’ pertanto sempre opportuno far valutare, il più rapidamente possibile, le cause del vomito del cucciolo da un veterinario.

 Cosa dare da mangiare a un cane dopo il vomito

Se un cane adulto ha solo vomitato una o due volte e sembra sentirsi abbastanza bene, i veterinari in genere raccomandano il seguente trattamento a casa: mettere via tutte le fonti di cibo e acqua per sei-otto ore.

Se il cane non vomita durante quel periodo si può mettere a sua disposizione una piccola quantità d’acqua. Se il cane la beve e riesce a trattenerla, si può reintrodurre gradualmente maggiori quantità di acqua.

Se dopo 12 ore di il cane non vomita ancora, si può preparare un piccolo pasto con pollo bollito (senza ossa e senza pelle) mescolato con riso bianco. Se il cane mangia senza vomitare, si può aumentare la quantità dei suoi pasti nell’arco di un giorno o due e poi iniziare a reintrodurre gradatamente il suo cibo normale. L’intero processo dovrebbe richiedere circa tre giorni. Se in qualsiasi momento il cane dovesse riprendere a vomitare, bisognerà consultare il veterinario.
In presenza di problemi che riguardano la salute del cane, l’approccio migliore è quello di garantire a Fido un’alimentazione sana e bilanciata, in modo da attuare un atteggiamento preventivo verso i problemi ai quali il cane può risultare predisposto.
Per i cani che hanno manifestato forme di allergia alimentare o di intolleranza, i nostri veterinari hanno formulato gli Alimenti Grain Free in crocchette e quelli BIO umidi. Sono tutti Alimenti monoproteici ipoallergenici, completi e bilanciati, perfettamente adatti per una dieta ipoallergenica.


Scopri gli Alimenti Grain Free


Recommended Posts

Leave a Reply