Il cancro della lingua nel cane

Il cancro della lingua nel cane

I cani possono essere afflitti da diversi tipi di tumori, anche in bocca. I carcinomi della lingua di un cane si trovano di solito sotto la lingua, in fondo alla bocca. Possono essere di colore bianco e talvolta hanno la forma di un cavolfiore. Questo tipo di tumore cresce e si metastatizza rapidamente in altre parti del corpo.

Un carcinoma a cellule squamose è un tumore maligno, particolarmente invasivo, che inizia nelle cellule dell’epitelio – il tessuto di rivestimento che comprende l’epidermide, e altre porzioni di rivestimento del corpo di un cane. Le cellule dei tessuti sono dette squamose. Il carcinoma è, per definizione, una forma di cancro particolarmente maligna e persistente, che spesso ritorna dopo essere stato asportato dal corpo ed essersi diffuso in altre regioni.

Come altri tipi di carcinomi, il cancro della lingua viene rilevato più spesso nei cani anziani, in particolare, che abbiano almeno 7 anni d’età.

Sintomi e tipi

Il cancro alla lingua nel cane, si manifesta con sintomi molto evidenti, come: eccessivo sbavare dalla bocca, piccola crescita bianca sulla lingua, denti più deboli, alito cattivo, difficoltà a masticare a deglutire, perdita di sangue dalla bocca, perdita di peso.

Le cause

Non esiste una causa nota per i carcinomi a cellule squamose sulla lingua del cane.

Diagnosi

Al veterinario è bene fornire un resoconto completo della comparsa dei sintomi che il cane presenta. Il veterinario, a quel punto, esegue un esame fisico approfondito sul cane, tenendo conto delle indicazioni che gli abbiamo fornito e sulla base di incidenti che potrebbero avere causato questa condizione, tra i quali ci sono per esempio, l’ingestione accidentale di una sostanza tossica, che potrebbe aver portato a ulcere o altre lesioni della bocca.

Dopo aver effettuato un esame completo della bocca e della lingua del cane, si procede al prelievo di un campione di tessuto del tumore, per l’analisi di laboratorio. Si tratta dell’unico metodo sicuro per determinare se il tumore è maligno o benigno. Una radiografia alla testa e al torace del cane, aiuta a capire se il tumore si è diffuso nelle ossa, nei polmoni o nel cervello. Il veterinario palperà i linfonodi del tuo cane per verificarne l’eventuale gonfiore – un’indicazione che il corpo sta combattendo contro una malattia invasiva, e verrà prelevato un campione del fluido linfatico per verificare la presenza di cellule cancerose.

I test standard includono anche analisi complete del sangue, per verificare se i vari organi del cane stanno funzionando in maniera normale.

Terapia dei carcinomi alla lingua

Non ci sono molte terapie efficaci per questo tipo di tumori, dal momento che si tratta spesso di tumori troppo grandi per poter essere rimossi senza causare disabilità significative. Talvolta sono localizzati in una posizione in cui non possono essere rimossi in modo pratico. Tuttavia, a volte i cani con tumori sui quali si può intervenire, possono essere trattati con un intervento chirurgico. Se questo è il caso, parte della lingua verrà rimossa, insieme al tumore. A seconda delle dimensioni e della posizione del tumore, potrebbe non essere possibile rimuoverlo nella sua interezza. In tali situazioni, il veterinario consiglierà la chemioterapia o la radioterapia, per fermare o rallentare la ricrescita del tumore.

I cani che hanno una parte della lingua rimossa generalmente guariscono bene dopo l’intervento ma possono avere difficoltà a mangiare per qualche tempo, durante il processo di ripresa. Sempre il veterinario ci aiuterà predisporre un regime alimentare adatto a questo momento di vita del cane. La scelta prevede cibo umido o liquido per rendere più facile la masticazione, in alcuni casi potrebbe essere necessario introdurre il cibo attraverso un sondino, fino a quando la bocca o la lingua del cane non sono guarite. Il sondino arriva fino allo stomaco del cane e occorrerà apprendere come posizionare in modo corretto la provetta, per fornire il cibo all’animale.

Cura e gestione della malattia

Sempre un esperto, e di solito la figura più indicata è il veterinario, consiglierà il cibo migliore per lalimentazione del cane nella fase di cura e di gestione della malattia del cane. Assicuriamoci di seguire con attenzione tutte le raccomandazioni.  Se il cane è stata rimossa una parte della lingua, probabilmente dovrà essere alimentato con il sondino, fino a quando la lingua e la bocca del cane non saranno guarite dall’intervento. Una volta rimosso il sondino, il cane dovrà continuare con un’alimentazione fatta da cibi morbidi e facili da digerire. Possiamo incoraggiare il cane a riprendere a mangiare regolarmente, facendogli attingere il cibo dalla mano, utilizzando piccole quantità per volta, finché non sia in grado di alimentarsi di nuovo da solo.

È piuttosto frequente che il carcinoma si ripresenti dopo l’intervento chirurgico. Ogni animale risponde in modo diverso, nella maggior parte dei casi un cane starà bene per alcuni mesi dopo la terapia o l’intervento chirurgico, prima che la malattia ritorni.

È importante garantire a Fido un’alimentazione sana e bilanciata, in modo da attuare un atteggiamento preventivo verso i problemi ai quali il cane può risultare predisposto. Per i cani che necessitano di particolare cura perché stanno affrontando patologie, i nostri veterinari hanno formulato gli alimenti BIO umidi. Sono tutti Alimenti monoproteici ipoallergenici, completi e bilanciati, perfettamente adatti per una dieta di recupero.


Scopri gli Alimenti BIO


Recommended Posts

Leave a Reply