L’alimentazione di un cucciolo di gatto

L’alimentazione di un cucciolo di gatto

Poche creature sono in grado di ispirare tenerezza come un gattino. Se ne hai appena ricevuto o adottato uno, probabilmente stai cercando d’imparare il più possibile sulla sua cura e sul suo benessere, e vuoi fare del tuo meglio per renderlo un gatto adulto sano. Sappi che una buona alimentazione, bilanciata e di qualità, fa parte della formula della sua salute. Dopo le prime 4 settimane in cui il gattino si nutre esclusivamente di latte materno, passerà gradualmente al cibo solido per gatti e per il suo svezzamento completo dovremo attendere le 8 settimane.  Ti diamo alcuni consigli sull’argomento.

In che modo i bisogni nutrizionali dei gattini differiscono da quelli dei gatti adulti?

Il peso di un gattino può raddoppiare o addirittura triplicare durante le prime settimane di vita. Per sostenere questa crescita esplosiva, l’alimentazione del cucciolo di gatto deve essere adeguata; il suo fabbisogno energetico può arrivare a essere il triplo di quello di un gatto adulto.

L’alto fabbisogno calorico rende abbastanza complicato per i gattini assumere le calorie necessarie con un solo pasto.  La maggior parte dei gattini, perciò, deve fare 3 o 4 pasti al giorno per soddisfare le proprie necessità energetiche, e questa è un’altra regola base nell’alimentazione di un cucciolo.

I nostri veterinari nutrizionisti hanno predisposto un calcolatore di cibo che, mediante il facile inserimento dei dati fondamentali, offre il calcolo del fabbisogno energetico del gatto (espresso in chilocalorie) e la dose ottimale di alimenti da dargli quotidianamente. Mongrel lo mette a disposizione gratuita dei propri utenti. Dopo averlo utilizzato, riceverai anche una serie di consigli mirati sulle caratteristiche del Tuo micio.

VAI AL CALCOLATORE

Una vita sana ed una alimentazione equilibrata garantiscono al tuo Gatto una vita lunga e felice. Sai di quante chilocalorie ha bisogno il tuo gatto? Calcola GRATIS il suo fabbisogno energetico e la sua dose ottimale per tenerlo sempre in forma ed in salute!

 

Nell’alimentazione di un cucciolo di gatto non devono mancare i grassi. Gli acidi grassi e le vitamine di cui ha bisogno un gattino sono le stesse che necessita un gatto adulto. Un cucciolo ha però un fabbisogno più elevato di proteine, amminoacidi e minerali, oltre che di vitamine. Si stima che circa il 30% del fabbisogno calorico giornaliero dei gattini vada soddisfatto con proteine. Per queste ragioni, i nutrizionisti e i veterinari raccomandano di somministrare alimenti appositamente studiati, atti a favorire la loro crescita, nel primo anno di vita. Ricordiamoci, inoltre, di lasciare sempre a loro disposizione anche una ciotola d’acqua fresca.

Come scegliere un cibo di alta qualità per il tuo gattino?  

Una volta che sappiamo quali sono le necessità energetiche del gattino, basta comportarci di conseguenza. Per sostenere al meglio la sua crescita, è importante assicurare al cucciolo di gatto un’alimentazione sana, equilibrata, che contenga tutti gli ingredienti necessari al suo organismo. È bene non ricorrere alla dieta casalinga, soprattutto in questa fase dello sviluppo. Una dieta fatta in casa potrebbe non fornire abbastanza minerali, per esempio il calcio, cosa che può causare malattie come lipertiroidismo. Il cibo di qualità per il tuo gattino, umido o secco, assicura già tutti i nutrienti necessari, e di solito non ha bisogno di integratori. Per verificare se l’alimentazione del tuo cucciolo è adeguata, verifica se sta aumentando di peso e la sua vitalità giorno per giorno, nonché lo stato della sua pelle e del pelo.

È preferibile un’alimentazione con cibo umido o secco?

Durante il primo anno di vita, i gattini hanno bisogno di ricevere sia il cibo umido che il cibo secco nella loro dieta. I denti non sono ancora del tutto formati, e la masticazione risulta più impegnativa. Per questa ragione, le crocchette per cuccioli in commercio hanno dimensioni più piccole, di quelle per un gatto adulto. Può essere una buona soluzione alternare il cibo umido e il secco, seguendo le preferenze del tuo gatto. Il numero dei pasti al giorno, fino a un anno d’età, deve essere di 3 o 4. La razione giornaliera ideale per il tuo gatto (ottenuta con il calcola cibo) ti può essere molto utile per determinare le porzioni da fornirgli.

Come passare da un alimento a un altro?

Si dice spesso che il gatto, oltre a essere un animale particolarmente attento al cibo che gli diamo, è un po’ schizzinoso e abitudinario. Fin da cucciolo, è importante variare la sua alimentazione, esponendolo a gusti diversi nel tipo di alimenti scelti; così stimoliamo la sua predisposizione a un cambio di alimentazione in età adulta. A un anno d’età potremo iniziare a somministrargli gli alimenti per il gatto adulto. Nel primo periodo, il gatto potrebbe facilmente rifiutare il nuovo cibo, e mettere in atto uno sciopero della fame. È importante non essere drastici: mischiamo il cibo nuovo con quello vecchio, il micio inizierà ad accettare il cambiamento, e nel giro di una settimana si sarà completamente abituato.

Per il tuo gattino, fino ai 12 mesi, i nostri nutrizionisti hanno formulato Mongrel Grain Free per Kitten Pollo e Salmone Kg 2. È un alimento totalmente naturale, con un’elevatissima percentuale di pollo e salmone, ideale per ogni gatto, e in particolare per quelli sensibili e intolleranti ai cereali. La presenza degli acidi grassi Omega 3 e Omega 6 garantisce la salute delle articolazioni, mantiene sana la pelle del gatto e lucido il pelo. 


Scopri l’Alimento


Recommended Posts

Leave a Reply