Le cause più frequenti dei disturbi digestivi nel gatto

Le cause più frequenti dei disturbi digestivi nel gatto

Se il nostro gatto spesso vomita o soffre di diarrea, oppure è inappetente, anche davanti al suo cibo preferito, siamo probabilmente di fronte a un gatto con dei problemi alimentari. Il gatto, come noi umani, può soffrire di problemi digestivi e questi possono essere provocati da patologie più o meno severe. Talvolta si tratta di malesseri passeggeri, che potranno scomparire con opportune modifiche all’alimentazione del micio.

Indisposizione alimentare – La causa più frequente di un disturbo digestivo nel gatto deriva spesso dall’ingestione accidentale di sostanze che il suo stomaco non riesce a elaborare bene. Può accadere che il gatto mangi delle erbe su cui è stato messo del pesticida, oppure ingerisca topi morti per avvelenamento, tutto ciò nei casi più seri. In questi casi occorre una terapia d’urgenza. in altri casi può accadere invece che il micio vomita perché haa ingoiato una preda; l’indisposizione alimentare può avere insomma cause differenti.

Dieta errata una dieta scorretta può avere diverse conseguenze, tra queste la flatulenza e l’alitosi, o la pancia gonfia sono sintomi che c’è qualcosa che non va e il gatto andrebbe visitato da un veterinario o da un nutrizionista. Questi disturbi, pur essendo tollerati dal micio e di lieve entità, dovrebbero essere sufficienti per allertare il proprietario, il quale molto probabilmente dovrà effettuare un adeguamento dietetico. Cereali e zuccheri sono le sostanze che causano spesso i disturbi sopra citati.

Parassiti: i parassiti intestinali possono causare molti problemi, tra cui vomito e diarrea e sono generalmente trasmessi quando il gatto mangia roditori o altre prede infette. La Giardia viene contratta per esempio dalle feci di altri esemplari, quando il micio si trova a utilizzare lo stesso contenitore per le feci.

Virus: molti ceppi di virus possono causare disturbi digestivi nei gatti, alcuni dei quali (come l’enterite felina) sono altamente contagiosi e possono essere letali.

Batteri: possono essere ingeriti attraverso alimenti o acqua contaminati, trasmessi da altri animali o addirittura trasmessi da animali a umani.

Pancreatite: l’infiammazione del pancreas può interrompere il flusso di enzimi nel tratto digestivo, portando alla fuoriuscita degli enzimi verso l’area addominale e come conseguenza inizieranno ad attaccare l’organismo. La pancreatite può essere causata da un alto livello di zuccheri nel fegato, o di grassi che causano per l’organismo una condizione di stress difficile da gestire. Una dieta semplice, povera di grassi, e il consumo di acqua possono aiutare il gatto a ripristinare la condizione d’equilibrio. In ogni caso, si tratta di un disturbi che andranno gestiti rivolgendosi al veterinario.

Boli di pelo: Tutti i gatti possono soffrire di boli di pelo, ogni tanto. A volte l’intestino è in grado di gestire in autonomia il problema, talvolta il gatto può incorrere in episodi di vomito e indisposizioni che vanno affidate alla gestione del veterinario. L’adeguamento dietetico, con alimenti in grado di favorire il transito intestinale è fondamentale per mantenere il gatto in una condizione di salute.

Cibo secco per gatti: Crocchette ipoallergeniche con salmone e patate dolci. Confezione da 2 kg
crocchette ipoallergeniche con salmone e patate per gattoÈ un alimento naturale e sano, in crocchette, completo e bilanciato per l’alimentazione del gatto. Il salmone garantisce un apporto proteico di grande valore, che contribuisce alla salute dell’apparato muscolare e scheletrico del gatto. Il pesce assicura, inoltre, le preziose fonti naturali di Omega 3 e Omega 6, utili per mantenere lucido il pelo del gatto e sana e idratata la pelle.


Scopri l’Alimento


Recommended Posts

Leave a Reply