Quando sterilizzare il gatto?

Quando sterilizzare il gatto?

Non è raro che dopo aver adottato un gattino, ed esserci presi cura di lui con una buona alimentazione, scopriamo che si tratta di una femmina e che dovremo presto occuparci delle sue cucciolate, fin dal primo anno d’età – la prima gravidanza del gatto si può verificare già a nove mesi, e l’animale da allora potrà averne anche quattro nel corso di un anno. In questi casi è utile pensare alla sterilizzazione dell’animale, ma non soltanto; analizziamo anche altre casistiche.

Sterilizzare la gatta dopo il parto   

Dopo che la gatta mette al mondo i cuccioli, è buona prassi aspettare tra le cinque o le sei settimane (in sostanza, lasciamo che concluda il suo periodo di allattamento), prima di portarla a sterilizzare. È bene evitare che in questo periodo di transizione abbia contatti con gatti maschi, perché potrebbe rimanere incinta di nuovo.

Il gatto randagio  

Se ci stiamo occupando di un gatto randagio, la sua presa in consegna per portarlo dal veterinario per l’operazione non è tra le cose più semplici. È bene tenere il gatto in gabbia solo il tempo necessario. Per quanto riguarda l’intervento, il veterinario utilizza punti riassorbibili, che non richiedono una nuova visita del micio, e rispettano lo stato di libertà dell’animale.

L’eutanasia: fornire il proprio consenso  

Se si porta la propria gatta femmina dal veterinario, o anche un gatto randagio, per dare luogo alla sterilizzazione, potrebbe capitare il caso che la gatta sia incinta. In quel caso il veterinario c’informerà, e dovremo decidere se portare avanti la gravidanza della gatta, o procedere comunque con la sterilizzazione. Nei rifugi per animali, molto spesso, la sterilizzazione riguarda anche gatte incinte. Non sempre la sterilizzazione è possibile, specie se la gravidanza è già avanti di diverse settimane.

Sterilizzare i gattini

I gattini possono essere sterilizzati abbastanza presto, già a 3 mesi d’età e con almeno due kg di peso. La sterilizzazione dei gattini possiede numerosi vantaggi. Il sanguinamento dell’animale è minimo, e anche la ripresa dell’animale è più breve; anche l’effetto dei farmaci risulta ampliato e procede molto bene anche la rimarginazione nelle zone dell’intervento. In passato la maggior parte dei gatti veniva sterilizzata precocemente, e tutt’oggi fino a 6 mesi d’età sterilizzare un gatto in età non ancora adulta è una soluzione da preferire dal punto di vista medico rispetto alla sterilizzazione in età adulta.

Crocchette per Gatti sterilizzati
Seco-Sterilizati-3k-gato
Gli ingredienti di alta qualità, rendono quest’alimento appetibile anche ai palati più esigenti. E’ caratterizzato da un limitato apporto calorico, un basso contenuto di minerali (il gatto sviluppa facilmente calcolosi delle vie urinarie) e fornisce l’apporto ottimale di proteine e grassi. Le Vitamine A e C, svolgono un’importante azione di prevenzione dell’ invecchiamento cellulare, le vitamine del gruppo B preservano il sistema nervoso del gatto e la Vitamina E aiuta a mantenere efficiente la sua vista. Gli acidi grassi Omega 3 e Omega 6 svolgono una funzione antinfiammatoria e mantengono in salute la pelle ed il pelo.


Scopri l’Alimento


Recommended Posts

Leave a Reply