Una nonna in Romania ha trasformato la sua casa in un rifugio per animali

Una nonna in Romania ha trasformato la sua casa in un rifugio per animali

Tutto è iniziato diversi anni fa, quando la signora Savastia Miu ha adottato il primo randagio in difficoltà. Da quel giorno ha capito cosa avrebbe voluto fare in futuro.

L’«angelo custode dei randagi», così è soprannominata dagli amici, vive in Romania, ha 91 anni e ha già salvato centinaia di cani e gatti, di cui ogni giorno si prende cura. I suoi animali passano le giornate con lei e sua nipote Mariana, che l’aiuta in questo compito. «Sono circondata dai cani e gatti a cui ho salvato la vita. Ed è meraviglioso», sorride Miu.

Da qualche tempo la nonnina versa in condizioni meno buone. Sevastia ha avuto un ictus che la costringe a rimanere a letto tutto il giorno, immobile. «E non si allontanerebbe da quella casa e dagli animali per nessun motivo al mondo», racconta la nipote, nonostante la casa sia piccola e poco vivibile e manchi lo spazio sufficiente per contenere tutti i randagi che negli anni sono stati adottati. «Proprio quando avevamo più bisogno di aiuto, e non riuscivamo più a gestire da sole gli animali – raccontano – l’abbiamo ricevuto».

Un’associazione no-profit animalista tedesca, la Helft Handeln, che le ha conosciute, si è presa cura di loro, e in particolare volontaria, Tammy Raab. Per loro è stata fatta una raccolta fondi, e grazie alla no profit sono stati adottati alcuni cani del rifugio. I volontari sono arrivati dalla Germania in Romania con abbigliamento, mobili e cucine, cibo e medicine per la cura dei cani e gatti e per la riparazione del recinto.


Scopri i nostri prodotti


Recommended Posts

Leave a Reply